Vita seminario

Giornata Pro-Seminario 2018

Anche quest’anno nella solennità della Immacolata Concezione della B.V. Maria, la Diocesi vivrà la Giornata per il Seminario Diocesano, che avrà come tema “Grati perchè chiAmati. La vocazione eucaristica del discepolo”. La Comunità sta riflettendo sul tema della gratitudine e del ringraziamento, con uno speciale focus formativo sulla dimensione eucaristica della vita quale occasione di restituzione e di rendimento di grazie. L’immagine riportata richiama il brano della moltiplicazione dei pani e dei pesci in Giovanni (6,1-15), brano scelto per la riflessione annuale dell’intero percorso di discepolato. 

Le Parrocchie hanno ricevuto il plico con il materiale per l’animazione vocazionale della Giornata, che, laddove richiesto, può essere spostata in altra data e prevedere la presenza della Comunità per la testimonianza della santa Messa.

Qui di seguito i link per scaricare il materiale inviato:

Leggi di più...

Da Google a Lookup: Da cercare a cercare con Dio…

Lookup, cioè “ricercare” oppure, dividendo in due la parola (“look”= “guardare” e “up”=”alto”), “guardare in alto”, è il titolo dato all’annuale evento della Missione Giovani organizzato dal Seminario Maggiore Regionale di Molfetta, tenutosi quest’anno, dal 29 settembre al 7 Ottobre, nella diocesi di Nardo-Gallipoli.
Il tema della Missione è stato “che cosa cercate?”, avendo come sfondo il vangelo di Gv 1, 35-39 “La chiamata dei primi discepoli”. L’invito posto da Gesù si fa per noi motivo di ricerca, ma con un’ottica diversa.
Non è la ricerca a volte superficiale che si può fare con Google, ma è una ricerca profonda, vitale, che ha uno scopo preciso, trovare la propria vocazione, tramite un amico, un “filtro” utilizzando i termini di Google, cioè DIO.
I seminaristi del Maggiore hanno avuto il compito di dare inizio a questa avventura, attraverso, primo fra tutti, la testimonianza della propria felicità, ma anche tramite le proprie esperienze vissute che li hanno portati a fare questa scelta e che li rendono felici.
L’apertura di Lookup è avvenuta con “START”, il 29 settembre, il pellegrinaggio diocesano ad Alezio con il mandato dei seminaristi, simbolicamente espresso con la consegna del crocifisso.
Il momento più importante della Missione è stato l’evento “HOME”, dove i missionari sono stati inviati nelle parrocchie della diocesi dal 30 settembre al 7 ottobre. Attraverso gli incontri con tutti i gruppi parrocchiali, gli alloggi nelle famiglie e con i momenti d’incontro nelle scuole, i giovani si sono interrogati sulla parola “cercare” e sull’importanza del porsi delle domande perché solo chi è in movimento, chi s’interroga, chi si mette in discussione, vive in modo integro la propria vita, e può raggiungere la vera e completa felicità. Durante tutta la settimana non sono mancati i momenti di festa organizzati dalle foranie con concerti, musical e serate di convivialità e condivisione.
L’ultimo appuntamento, “GO”, a causa del mal tempo, è stato svolto all’Euroitalia a Casarano, dove ai cresimandi è stato consegnato dal Vescovo il “credo”, ma non e mancata la festa attraverso l’allestimento di diverse mostre e con il concerto dei Reale a chiudere la serata e la missione in bellezza.
Ringraziamo il rettore del Seminario Maggiore, Don Gianni Caliandro, insieme all’equipe, i quali con la collaborazione della Pastorale Giovanile(Don Antonio Perrone) e alla Pastorale Vocazionale(Don Antonio Bruno), ci hanno regalato l’opportunità di conoscere questi ragazzi, che offrono la loro vita al Signore, ricevendo in cambio tanta gioia da annunciare a tutti.
Ringraziamo i Seminaristi per l’impegno messo in ogni appuntamento, dalla parrocchia alla scuola, e per tutta la disponibilità mostrata nel discutere con tutti coloro che si sono interrogati su questo tema così importante.
Il Signore possa far crescere i semi da lui sparsi attraverso i seminaristi, perché tutti noi possiamo giungere alla felicità completa, quella che solo Dio ci concede tramite la VOCAZIONE!

Marco Nocco

Leggi di più...

Appuntamenti vocazionali 2018/2019

“Tutti nella Chiesa sono chiamati alla santità” (cfr LG), in un “esercizio multiforme” di vita che è ricchezza, fantasia e comunione di specifiche vocazioni! Ogni singola e personale chiamata è, nei fatti, una diversa tonalità di risposta alla provocazione dell’Amore di Dio, nel suo dialogo con la persona volto a colorare il mondo e la Chiesa del profumo bello della santità evangelica! (altro…)

Leggi di più...

Primo Campo Scuola del Seminario: La Toscana con le sue meraviglie

Per la prima volta il Seminario della Diocesi di Nardò-Gallipoli ha vissuto l’esperienza del campo scuola, nell’Oasi S. Annibale Maria a Borgo alla Collina, in provincia di Arezzo.
Con quest’opportunità la comunità ha potuto riflettere ancora una volta e in conclusione, in vista del prossimo anno, l’argomento dell’anno formativo passato: lo stupore.
“La riflessione sulla libertà mi ha portato a riflettere molto in questo campo scuola, sulla mia vita e sulle mie relazioni”. Con questa frase Antonio Franco ha raccontato la particolarità della sua esperienza in questo campo scuola.
Infatti, riflettendo ancora una volta sulla vita di Mosè i ragazzi hanno potuto analizzare le loro relazione con gli altri ma anche osservando se stessi, distinguendo i rapporti che hanno con i loro bisogni e con i loro desideri, sui cambiamenti avvenuti durante l’anno formativo e soprattutto sulla libertà: essere liberi da, essere liberi di ed essere liberi per.
Ad aiutarli nella riflessione i posti visitati come La Verna, Camaldoli, e Vallombrosa. L’esperienza della visita all’ eremo di Camaldoli ha colpito, in particolar modo Emanuele, il quale è rimasto sbalordito da come gli eremiti riescano a vivere in totale solitudine.
Oltre a curare la parte formativa, l’équipe ha anche programmato l’approfondimento culturale del campo, particolarmente con la visita di Firenze. Molti i passi percorsi tra le vie stupende della città toscana: in particolare ha colpito il Duomo con la maestosa Cupola del Brunelleschi, il Battistero annesso con il ciclo delle raffigurazioni sulla storia della salvezza, la chiesa di San Lorenzo e la Basilica di Santa Maria Novella dove abbiamo potuto ammirare il Crocifisso di Giotto e la celebre Trinità del Masaccio.
Ciascuno dei seminaristi è felice per il campo scuola vissuto e si augura di poter rivivere quest’opportunità, visitando magari altri luoghi d’Italia e riflettendo sulla propria vita a partire da tanta bellezza.

Marco Nocco

Leggi di più...

È festa in Seminario!

Settimana impegnativa quella affrontata dalla nostra comunità per la festa del Santo patrono, Filippo Neri. Sono state giornate ricche di esperienze e di emozioni!
Anzitutto nella preghiera: ogni giorno del Triduo ha visto l’impegno nella preghiera comune e la riflessione sulla figura e gli insegnamenti di Filippo Neri, a cura dei nostri sacerdoti.


Poi non sono mancate le esperienze culturali: dal cineforum sul film “State buoni se potete”, animato da Don Francesco Tarantino, alla conferenza in preparazione al sinodo dei giovani,con la presenza di Luisa Alfarano vice presidente nazionale per il settore giovani di Azione Cattolica e di Don Tony Drazza, Asistente diocesano AC ed Ex alunno.

L ‘apice della festa sono stati comunque i giorni Venerdi 25 Maggio, Primi vespri di San Filippo, con la messa solenne presieduta da S.E. Mons. Fernando Filograna e concelebrata da tanti sacerdoti e diaconi e Sabato 26 Maggio con l’opera teatrale “Lu ternu a lottu” (di L.Calogiuri) realizzata dal gruppo teatrale del Seminario sotto la guida di Lea Aputini ed Egidio Bruno.

Domenica 27 la festa si è conclusa ospitando il concorso “Concerto per l’incoronata” della Parrocchia S.Francesco d’Assisi.

Un grazie a tutti, in particolare agli educatori per l’organizzazione e il lavoro assiduo di questi giorni, a chi ha collaborato in queste giornate e ai seminaristi per il loro impegno nelle attivita della festa.

Marco Nocco, III LICEO

Leggi di più...

Seminario e famiglie: Sì…viaggiare!

È stato un 25 Aprile diverso per il nostro seminario!
Per la prima volta la nostra Comunità ha vissuto una piccola “scampagnata”, come l’ha definita il nostro rettore Don Antonio, con i genitori e le famiglie dei seminaristi.

La meta di questo viaggio? Sicuramente la fraternità e la unità tra le famiglie! Un viaggio con varie tappe: prima tra tutte Alberobello, con la visita dei suoi trulli e la santa messa nella basilica santuario dei Santi Cosma e Damiano. Una circostanza, questa, piena di gioia soprattutto per il nostro vice-rettore, Don Giorgio, che ha presieduto la messa per la prima volta nel santuario dopo avervi vissuto l’esperienza pastorale nel tempo della formazione presso il Seminario Maggiore di Molfetta.
La seconda tappa è stata l’Abbazia della Madonna della Scala a Noci, dove i nostri viaggiatori hanno potuto condividere la preghiera del vespro con la comunità dei monaci benedettini, gustando la sobria solennità del canto gregoriano e la profondità della preghiera monastica.
Infine, ormai nel viaggio di ritorno, non è mancata perfino una sosta al santuario della Madonna di Jaddico, sulla strada per Brindisi!

Un esperienza bella dove si è potuta consolidare la comunione tra le famiglie dei seminaristi e tra queste e la comunità tutta del Seminario.
Allora … alla prossima!!
                                                                                                    Marco Nocco

Leggi di più...

Buona Pasqua 2018!

“Non è qui, è risorto”!

Auguri dalla nostra Comunità: sia una Pasqua di ricerca, di movimento del cuore, di visite inaspettate… Meraviglia della vita nuova!

Equipe e alunni del Seminario Diocesano

Leggi di più...

Missione…Possibile!

Dal 9 al 10 marzo 2018 la nostra Comunità del Seminario ha incontrato il rev.P.Dario Dozio sma (Società Missioni Africane), missionario italiano in visita ai Seminari, per anni in servizio presso la Chiesa di Costa d’Avorio.

Padre Dario ha condiviso con noi la sua testimonianza di annuncio del Vangelo e ci ha raccontato con la passione e il sorriso sulle labbra della bellezza e dello stupore di veder nascere e fiorire i germi del Regno nel popolo africano. Nonostante le guerre e le difficoltà incontrate, l’Africa resta ancora oggi uno dei polmoni della Chiesa, che respira e genera continuamente numerosi figli e tantissimi sacerdoti.

Leggi di più...